Politica

“L’indecenza” di ragionare di politica: un’iniziativa di confronto dell’associazione “La Porta di Vetro”

Giovedì 15 novembre, presso la sede dell’Associazione Argo (presidente Federico Dolce), si è svolto un incontro promosso dall’Associazione “La Porta di Vetro”, che ha visto la presentazione di un’iniziativa di confronto tra un gruppo di persone non giovani e giovani impegnati o interessati nell’attività politica. L’iniziativa intende svilupparsi in una serie di incontri successivi, nei quali i due gruppi analizzeranno, con metodo aperto e rispettoso, temi di particolare urgenza e attualità. 
Un metodo dunque che va controcorrente se paragonato a chi grida nei talk show o sragiona sui social. Del resto, ad alcuni può persino apparire indecente ragionare pacatamente di politica, partendo dall’analisi dei problemi.

Il proposito è quello di chiedere ai giovani che partecipano all’iniziativa di esporsi – con le loro capacità di analisi – essendo i protagonisti di una serie di incontri aperti al pubblico, in particolare a quello de La porta di vetro, ma anche di altre associazioni.

Si è sicuri che emergeranno competenze e anche impegni personali ad occuparsi della politica, come difficile arte della scelta e come responsabilità per tutti, a vari livelli e in ambienti diversi.

Quali temi? Visti in modo non ovvio, non banalizzato, non urlato, si può iniziare dai diritti fondamentali, dall’Europa, dall’immigrazione, dall’invecchiamento della popolazione e le pensioni, dal lavoro e i robot, dalle paure, dal riconoscimento del merito e tantissimi altri.

Dall’incontro ne è emerso uno importantissimo: la distanza crescente tra la complessità dei problemi e la semplificazione che se ne fa (e in parte se ne deve fare) nella comunicazione politica.

 

Il video dell’incontro